ninesquared
Simone Giannelli entra nella Crew di ninesquared!|

simone giannelli ninesquared

Questa è la chiaccherata fatta pochi giorni fa dalla crew di ninesquared con Simone Giannelli.

Giannelli, per gli amici "Gian", è stato tra i primi atleti a supportare il movimento di ninesquared. In breve, ninesquared vuole dare una nuova immagine al Volley, per mostrare anche al di fuori del campo da gioco che questo sport può avere una priopria identità.

Vi lasciamo con alcune delle risposte più interessanti!

join the crew, simone, giannelli, nazionale, pallavolo, volley, volleyball, beachvolley, brand, abbigliamento, nazionale

Simone, come nasce la tua passione per il volley?

“Ho una sorella più grande che giocava a pallavolo in una società di Bolzano e mi piaceva andare a vederla e ho iniziato a seguire questo sport. Fra I tanti sport che già praticavo, come calcio, tennis e sci, ho deciso di provare a giocare anche a Pallavolo. Grazie alla mia statura e alla coordinazione che avevo sviluppato con gli altri sport, mi è riuscito semplice imparare velocemente il Volley e ho iniziato a divertirmi fin da subito. Da lì decisi di dedicarmici al 100%.”


Cosa ti aiuta a gestire lo stress?

“Sono una persona davvero libera con la testa, dicono che sono ancora giovane per i problemi, ma la verità è che adoro quello che faccio e mi diverte da impazzire.

A volte le persone si avvicinano e mi dicono: “mi raccomando, domani dobbiamo vincere”, ecco tutto ciò non mi sfiora minimamente.

Sono una persona molto ambiziosa e lo faccio con il sorriso e la spensieratezza di chi pensa solo a divertirsi.”


Che giocatore ammiri di più e perché?

“Roger Federer, lui è un mito.

Sono sempre stato affascinato dal suo modo di essere campione. Il suo palmares ovviamente fa provare molta invidia, ma al di là dello sportivo ammiro la persona che mostra di essere. La sportività nei suoi gesti, la cura maniacale che ha nella sua tecnica e ovviamente la determinazione che mette in tutti I suoi incontri.

Sogno di poterlo incontrare un giorno per farmi raccontare i vari step che lo hanno portato ad essere il campione che tutti noi conosciamo.”


Ci racconti un "fun fact" della tua carriera?

"Una volta, da più piccolo, sono stato a fare il servizio di campo a Trento per una partita amichevole di Trentino Volley.

Il mio ruolo era semplice e consisteva nel passare la palla al giocatore che andava al servizio. Durante il riscaldamento a rete una di queste rimbalza sulla parete del palazzetto e torna verso il campo in direzione dei giocatori che stavano attaccando. Saltai in piedi e d’istinto cercai di intercettare la palla per impedire che qualcuno si facesse male. La recuperai all’ultimo quando, alzando lo sguardo, mi resi conto di essere nei tre metri del campo e dall’altra parte Osmany Juantorena stava per attaccare una delle sue Pipe.

Di reazione mi abbassai ma lui mi prese dritto sulla schiena facendo schizzare la palla sul soffitto del palazzetto. Tranquilli, non mi ha fatto niente ma sul momento mi sono messo a ridere molto.”


Che altri sport segui oltre il Volley?

"Sono un grande appassionato di NBA e di Tennis, la prima perché la trovo moto spettacolare e con fisicità pazzesche, la seconda perché mio padre è tutt’ora maestro di tennis e penso sia un gene di famiglia. Fin da piccolo mi piaceva seguire i vari tornei di Tennis e sostenere il mio idolo Federer nei suoi incontri."


Cosa avresti voluto fare nella vita se non giocassi/lavorassi nel Volley?

"Sono un’amante della natura e degli animali. Mi piace seguire i documentari come National Geographic e probabilmente mi sarebbe piaciuto lavorare con loro per stare a stretto contatto con il nostro meraviglioso mondo.

Inoltre sono contro la violenza sugli animali e avrei avanzato missioni per la salvaguardia di specie prese di mira dalle barbaria dell’uomo contribuendo alla loro difesa."


Quanto sano reputi da 1 a 10 il tuo stile di vita? - Cosa vuol dire fare una vita sana per te?

“8. Sono molto attento e mi informo costantemente sulle nuove forme di alimentazioni e sulla storia di ciò che mangiamo.

Con I tempi che corrono non siamo mai troppo attenti sulla provenienza e sul tipo di produzione utilizzata nei vari cibi.

"Per non parlare dell’inquinamento che noi stessi produciamo e che , per ragioni ovvie, rovina l’ambiente e ci fa mangiare male.

Il pericolo è sempre dietro l’angolo, bisogna scoprire e informarsi bene per migliorare una delle principali azioni giornaliere: l'alimentazione."



Cosa ne pensi di ninesquared?

"Mi piace molto l’entusiasmo che questi ragazzi ci mettono per migliorare il nostro ambiente pallavolistico.

Ho sempre pensato che mancasse un motore portante che spingesse i nostri valori e ci facesse conoscere a tutti, non come sport di nicchia, ma come uno dei principali sport nazionali e mondiali.

Gli faccio i miei complimenti e auguro a tutto il Team di ninesquared di realizzare questo progetto nel migliore dei modi."



Cosa vorresti che ninesquared facesse per il Volley?

Mi piacerebbe se ninesquared portasse in alto il Volley non solo nel nostro mondo ma mostrandolo anche a coloro che non ricevono abbastanza informazioni per conoscerlo ed apprezzarlo.

I prodotti che ho conosciuti sono fighi e d’impatto, come tutta la famiglia della pallavolo. Bravi ragazzi! E come dite voi “Join the Crew”.

Indietro Avanti

Scopri la collezione Spring | Summer 2018 per Lei

DONNA

Scopri

Scopri la collezione Spring | Summer 2018 per Lui

UOMO

SCOPRI